icon-linked_in_circle

01 febbraio 2023 - Questionario Unikore/Croas Sicilia

Si tratta di un progetto di ricerca utile a migliorare la qualità di lavoro nell'ambito della nostra professione e a indagare su fenomeni di aggressività nei confronti di chi lavora nell'ambito del servizio sociale. Il progetto prende il via con un 𝗾𝘂𝗲𝘀𝘁𝗶𝗼𝗻𝗮𝗿𝗶𝗼 𝗿𝗶𝘃𝗼𝗹𝘁𝗼 𝗮𝗴𝗹𝗶 𝗶𝘀𝗰𝗿𝗶𝘁𝘁𝗶 𝗱𝗮 𝗶𝗻𝘃𝗶𝗮𝗿𝗲 𝗱𝗮 𝗼𝗴𝗴𝗶 𝗮𝗹 𝟮𝟴 𝗳𝗲𝗯𝗯𝗿𝗮𝗶𝗼 𝟮𝟬𝟮𝟯.

✅ Una raccolta dati 𝗮𝗻𝗼𝗻𝗶𝗺𝗮 e 𝗴𝗿𝗮𝘁𝘂𝗶𝘁𝗮 che riconosce ai partecipanti due crediti formativi di cui uno deontologico.

👉 Ogni assistente sociale può compilare il questionario al link in basso indicato.

Il form si divide in due parti ✍️:

1) 𝗥𝗶𝗹𝗲𝘃𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝘀𝘂 𝗯𝗮𝘀𝗲 𝗿𝗲𝗴𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 𝗱𝗶 𝘃𝗲𝗻𝘁𝘂𝗮𝗹𝗶 𝗳𝗲𝗻𝗼𝗺𝗲𝗻𝗶 𝗱𝗶 𝘃𝗶𝘁𝘁𝗶𝗺𝗶𝘇𝘇𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 nell’espledamento dei compiti relativi alla figura dell’Assistente Sociale;

2) 𝗥𝗶𝗹𝗲𝘃𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗶 𝗯𝗶𝘀𝗼𝗴𝗻𝗶 𝗱𝗲𝗹𝗹’𝗔𝘀𝘀𝗶𝘀𝘁𝗲𝗻𝘁𝗲 𝘀𝗼𝗰𝗶𝗮𝗹𝗲 𝗲 𝗽𝗮𝗿𝘁𝗲𝗰𝗶𝗽𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗮𝘁𝘁𝗶𝘃𝗮 𝗮𝗶 𝗽𝗿𝗼𝗰𝗲𝘀𝘀𝗶 𝗱𝗶 𝗾𝘂𝗮𝗹𝗶𝘁𝗮̀ 𝗹𝗮𝘃𝗼𝗿𝗮𝘁𝗶𝘃𝗮 nel territorio della Regione Sicilia.

Al termine della compilazione verranno date indicazioni per il riconoscimento dei crediti collegati.
Accedi al Questionario cliccando qui:

Questionario


29 gennaio 2023 - -SAVE THE DATE - 6 febbraio 2023 - ''Il lavoro sociale per l’inclusione sociale: contrasto alle povertà ed esperienze di welfare locale''

* * * AGGIORNAMENTO * * *
Si comunica che, dalle ore 20:00 di oggi 30 gennaio, sono riaperte le iscrizioni psino al raggiungimento del numero massimo dei partecipanti, ampliato a 600 assistenti sociali

* * * AGGGIORNAMENTO * * *
Gentili Colleghi,
abbiamo constatato che, in sole due ore dal lancio dell'evento, sono pervenute più di 400 iscrizioni al webinar, a fronte di una disponibilità di 200 posti. Stiamo, pertanto, pensando di utilizzare una piattaforma che consenta una più ampia partecipazione degli assistenti sociali.
A breve ulteriori comunicazioni.
Il Presidente Croas Sicilia
Giuseppe Ciulla

6 febbraio 2023 - h. 16:00 webinar organizzato dal Croas Sicilia con Istiss e Sociss
''Il lavoro sociale per l’inclusione sociale: contrasto alle povertà ed esperienze di welfare locale''
Seminario di presentazione dei numeri 2/2021 e 1/2022 di “La Rivista di Servizio Sociale''
Importante giornata con i curatori della "Rivista di Servizio Sociale" sul tema della povertà in relazione alle misure che lo contrastano, al ruolo degli assistenti sociali e che ne evidenziano alcuni case study di particolare significatività. Relaziona il prof. Alessandro Martelli, Ordinario di Politiche Sociali presso l'Università di Bologna.

200 posti disponibili- iscrizioni al link indicato in locandina allegata

Locandina evento 6 febbraio 2023


20 gennaio 2023 - Pagamento contributo 2023

Caro/a Collega
Il Ministero della Giustizia, con decreto del 24.11.2022, ha approvato le proposte del Croas Sicilia, Del. 111 del 31.10.2022 e n. 131 del 19.11.2022, che fissano, per l’anno 2023, il contributo annuo, unico per la sez A e per la Sez B e per i nuovi iscritti, sez. A e sez. B, ad € 100,00 per il funzionamento del Croas Sicilia, a cui si aggiungono € 37,00 come contributo per il funzionamento del CNOAS.
Tutti gli iscritti sono tenuti al versamento SOLO ED ESCLUSIVAMENTE utilizzando il sistema PagoPa.
Pertanto, per facilitare il pagamento dell’importo totale stabilito di € 137,00, il Croas Sicilia ha deciso di facilitarti il compito facendoti trovare nella tua Area Riservata l’avviso di pagamento quota 2023. Il termine fissato per effettuare il pagamento è il 31 marzo 2023.
Per effettuare il pagamento dell’importo totale stabilito di € 137,00,  dovrai accedere nella tua Area Riservata attraverso le tue credenziali SPID e scaricare l’avviso di pagamento quota 2023.
Il termine fissato per effettuare il pagamento è il 31 marzo 2023. Il mancato versamento entro tale data comporterà l’applicazione di un costo per diritti di segreteria pari a € 13,00.
Si evidenzia che le procedure per la riscossione del contributo annuo e per la gestione della morosità sono indicate nel ‘’Regolamento di riscossione dei contributi annuali del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali ‘’ approvato dal Consiglio Nazionale nella seduta del 18 novembre 2022 con delibera n. 234, visionabile in allegato
Ricordiamo che nessuna altra forma di pagamento può essere accettata poiché il CROAS è un Ente Pubblico non economico, una Pubblica Amministrazione.
Nel riaffermare che l’Ordine siamo noi iscritti e ciascuno è tenuto a fare la sua parte, Ti invito, pertanto, all’osservanza degli obblighi e delle prescrizioni di leggi, di regolamenti, del Codice Deontologico, in vigore dal 1° giugno 2020, Titolo VIII, cap. III art. 82 e al rispetto della scadenza indicata. Cerchiamo insieme, responsabilmente, di adempiere al nostro dovere e di non mettere il Consiglio nella condizione, oltre il termine fissato, di adire al pagamento forzato della quota tramite emissione di cartella da parte di Agenzia delle Entrate- Riscossione.
Confidando in Te, porgo cordiali saluti
Il Presidente del CROAS SICILIA
Giuseppe Ciulla

Regolamento di riscossione dei contributi annuali del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali


19 gennaio 2023 - Elezioni suppletive per due consiglieri nazionali. Avviso ai candidati

Condividiamo la comunicazione pubblicata sul sito del Cnoas
''Elezioni suppletive per la sostituzione di due consiglieri nazionali dell’Ordine degli assistenti sociali appartenenti alla sezione B dell’albo per il quinquennio 2021-2025

AVVISO PER I CANDIDATI

– Visto il Decreto del Ministero della Giustizia 11 ottobre 1994, n. 615;

– visto il Decreto del Presidente della Repubblica 8 luglio 2005 n. 169;

– vista la comunicazione del Direttore generale per la Giustizia civile prot. 11641.U del 18 gennaio 2023;

si comunica che sono indette le elezioni suppletive per la sostituzione di due Consiglieri nazionali di sezione B e che la data di scadenza per la presentazione delle candidature è stata fissata al 24 gennaio p.v. Il giorno 7 febbraio 2023 i Consigli territoriali dovranno procedere alla votazione.

Per la presentazione delle candidature gli interessati dovranno far pervenire a questo Consiglio nazionale la dichiarazione di volontà di partecipare all’elezione, il curriculum vitae contenente i riferimenti all’iscrizione all’Albo (sezione, decorrenza, residenza o domicilio professionale, indirizzo pec) ed eventuali ulteriori documenti, a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo cnoas@pec.it.

Il Consiglio nazionale renderà pubbliche le candidature entro le 48 ore successive.

Roma, 18 gennaio 2023

Gianmario Gazzi''


12 gennaio 2023 - Regolamento Formazione Continua degli Assistenti sociali 2023/2025

Gentile iscritto/a
dal primo gennaio 2023 è entrato in vigore il nuovo Regolamento per la Formazione Continua degli Assistenti Sociali per il triennio 2023/2025.
Ti invito pertanto a prenderne visione nella pagina dedicata, ''Formazione Continua'' del sito del Croas Sicilia al link allegato, dove troverai il Regolamento e una sintesi, redatta dal Cnoas in 10 slide, che riassume le principali novità.
Va evidenziato che all’Art. 12, tra le norme transitorie, è prevista la possibilità di recupero, per il triennio formativo 2020/2022, appena concluso, fino a 20 crediti formativi entro il 31/12/2023.
Certo che saprai cogliere il valore della Formazione Continua come aggiornamento e garanzia a tutela del Tuo impegno quotidiano nei confronti delle Persone, Ti ricordo che nella tua Area Riservata potrai trovare eventi formativi in FAD, gratuiti, organizzati dal Cnoas e da FNAS attivi e che il Croas Sicilia ha predisposto un POF 2023 che offrirà ai propri iscriiti numerose occasioni di incontri in presenza e a distanza.
Un cordiale saluto

Il Presidente
Giuseppe Ciulla

link: La Formazione Continua


05 dicembre 2022 - Caffè Letterari 2022- Emozioni nel servizio sociale

I Caffè letterari sono eventi formativi organizzati dalla Fondazione Sicilia e dal CROAS Sicilia per la presentazione e un confronto sui contenuti di libri inerenti l'attività professionale degli Assistenti Sociali. Per partecipare ai Caffè letterari occorre iscriversi. I partecipanti ricevono i crediti formativi corrispondenti a ciascun evento a cui assistono.

Emozioni nel servizio sociale di Alessandro Sicora

Il 5 Dicembre 2022 alle ore 16.00 • 18.00 su piattaforma Zoom con 100 posti disponibili
Le iscrizioni dovranno pervenire alla scuola di Servizio Sociale di Giarre entro il 03 dicembre 2022 alla seguente mail i.sss@tiscali.it.
Sono inviati i richiedenti ad inviare codice fiscale e scheda iscrizione in pdf ai fini di facilitare le procedure di accreditamento
L’evento è in fase di accreditamento presso il CROAS Sicilia.
Sarà inviato link per il collegamento tramite mail

Locandina Emozioni nel servizio sociale di Alessandro Sicora

Scheda d'iscrizione


30 novembre 2022 - Caffè Letterari 2022- Le virtù in azione

I Caffè letterari sono eventi formativi organizzati dalla Fondazione Sicilia e dal CROAS Sicilia per la presentazione e un confronto sui contenuti di libri inerenti l'attività professionale degli Assistenti Sociali. Per partecipare ai Caffè letterari occorre iscriversi. I partecipanti ricevono i crediti formativi corrispondenti a ciascun evento a cui assistono.

Le virtù in azione a cura di D. Piscitelli e G. Trevisi

Il 30 Novembre 2022 alle ore 15.30 • 18.30 su piattaforma con 100 posti disponibili
Le iscrizioni dovranno pervenire alla scuola Superiore di Servizio Sociale S. Caterina da Siena di Noto entro il 28 novembre 2022 alla seguente mail didattica@scuolaserviziosocialenoto.it.
Sono inviati i richiedenti ad inviare codice fiscale e scheda iscrizione in pdf ai fini di facilitare le procedure di accreditamento
L’evento è in fase di accreditamento presso il CROAS Sicilia.

Locandina Le virtù in azione di D. Piscitelli e G. Trevisi

Scheda iscrizione


25 novembre 2022 - 𝗥𝗜𝗦𝗣𝗘𝗧𝗧𝗢, 𝗩𝗜𝗧𝗔, 𝗟𝗜𝗕𝗘𝗥𝗧𝗔̀! 𝗦𝗜𝗔 #𝟮𝟱𝗡𝗢⻽

Rispetto, Vita, Libertà sono le parole scelte dal Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali per la 𝗚𝗶𝗼𝗿𝗻𝗮𝘁𝗮 𝗜𝗻𝘁𝗲𝗿𝗻𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 𝗽𝗲𝗿 𝗹’𝗲𝗹𝗶𝗺𝗶𝗻𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝘃𝗶𝗼𝗹𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗰𝗼𝗻𝘁𝗿𝗼 𝗹𝗲 𝗱𝗼𝗻𝗻𝗲 che ricorre ogni 25 novembre dal 1999, anno in cui è stata istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite,

Parole che ricordano lo slogan – Donna, Vita, Libertà - della rivoluzione in corso in Iran dopo l’uccisione di Mahsa (Jina) Amini, 22 anni, morta il 16 settembre a Teheran dopo essere stata arrestata dalla polizia perché non portava il velo in modo corretto.

Una comunanza che sottolinea in modo plastico quanto la 𝘃𝗶𝗼𝗹𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗰𝗼𝗻𝘁𝗿𝗼 𝗹𝗲 𝗱𝗼𝗻𝗻𝗲 𝗻𝗼𝗻 𝗮𝗯𝗯𝗶𝗮 𝗰𝗼𝗻𝗳𝗶𝗻𝗶 𝗴𝗲𝗼𝗴𝗿𝗮𝗳𝗶𝗰𝗶 𝗼 𝘀𝗼𝗰𝗶𝗮𝗹𝗶 e quanto bisogna ancora fare per sostenere chi decide di denunciare e per educare al rispetto.

Valentina, Catena Debora, Elena, Brunilda, Antonia, Naima, Alexandra, Alessia, sono le vittime di femminicidio del 2022 in Sicilia. Nomi che attraversano l’Isola e che raccontano storie diverse, accomunate però dalla stessa radice di violenza, prevaricazione e possesso. Una Spoon River in cui i carnefici sono per lo più mariti, fidanzati, compagni di vita ma anche figli come nel caso Valentina, madri come per la piccola Elena di 4 anni o perfetti sconosciuti come per Brunilda di origini albanesi, uccisa da un 28enne che si riteneva emarginato dalla sua comunità.

Donne, Rispetto, Vita, Libertà. La Sicilia è drammaticamente al primo posto fra le regioni italiane per reati di genere. Un’incidenza di 17,4 reati commessi ogni 100 mila abitanti, quando la media nazionale è di 10. Nella parte bassa della classifica ci stanno la Puglia, l’Umbria, il Veneto, la Lombardia. Dati ancora più gravi se si considera che 𝗱𝗶𝗲𝘁𝗿𝗼 𝗼𝗴𝗻𝗶 𝗳𝗲𝗺𝗺𝗶𝗻𝗶𝗰𝗶𝗱𝗶𝗼 𝘀𝗶 𝗰𝗲𝗹𝗮𝗻𝗼 𝗰𝗲𝗻𝘁𝗶𝗻𝗮𝗶𝗮, 𝗺𝗶𝗴𝗹𝗶𝗮𝗶𝗮, 𝗱𝗶 𝘀𝘁𝗼𝗿𝗶𝗲 𝗱𝗶 𝘃𝗶𝗼𝗹𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗱𝗼𝗺𝗲𝘀𝘁𝗶𝗰𝗮 (il 50% dei femminicidi) e di maltrattamenti.

Da Assistenti Sociali sappiamo bene quanto la pandemia abbia reso ancora più tesi i rapporti dentro le case e quanto, in molti casi, abbia aumentato l’isolamento delle donne italiane e immigrate, ancora più sole ed emarginate perché prive di una rete familiare di supporto.

Tanto è stato fatto in questi anni anche grazie all’adozione delle 𝗦𝘁𝗮𝗻𝘇𝗲 𝗿𝗼𝘀𝗮 nei Pronto soccorso degli ospedali e ai 𝗖𝗲𝗻𝘁𝗿𝗶 𝗮𝘀𝗰𝗼𝗹𝘁𝗼. Un lavoro silenzioso e costante che ha contribuito a fare della nostra Isola anche la regione con la maggiore propensione alla denuncia: le donne che si fanno avanti sono lo 0,13 per cento della popolazione femminile. Nel Lazio, lo 0,10. In Toscana, lo 0,08. E ad aumentare sono le denunce al 1522, il telefono antiviolenza.

Ma da fare c’è ancora tanta, tanta strada. Anche perché l'Isola è al primo posto anche per numero di violazioni del divieto di avvicinamento alla vittima, misura che viene imposta ai molestatori.

𝗦𝗲𝗿𝘃𝗲 𝗳𝗮𝗿𝗲 𝗱𝗶 𝗽𝗶𝘂̀ 𝘀𝗶𝗮 𝗮 𝗹𝗶𝘃𝗲𝗹𝗹𝗼 𝗻𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 𝗰𝗵𝗲 𝗿𝗲𝗴𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲. Lì dove le reti antiviolenza ci sono, i risultati arrivano ma c'è bisogno di interventi costanti nel tempo e diffusi sul territorio. A Catania dove la Rete è consolidata è nato anche l’unico progetto del Sud Italia per la presa in carico dei figli delle donne vittime di femminicidio.

Servizi sociali e sanitari, forze dell’ordine, Centri antiviolenza e Case rifugio sono attori fondamentali nei percorsi di presa in carico delle vittime e della prevenzione del fenomeno. Come Croas lavoriamo per rafforzare le Reti esistenti e crearne di nuove anche con il coinvolgimento di scuole e Università.

Perché partire dall’educazione al Rispetto e ai valori è il modo migliore di seminare futuro e cambiamento.

𝗦𝗶𝗮 #𝟮𝟱𝗻𝗼𝘃𝗲𝗺𝗯𝗿𝗲 𝗼𝗴𝗻𝗶 𝗴𝗶𝗼𝗿𝗻𝗼 𝗱𝗲𝗹𝗹’𝗮𝗻𝗻𝗼.

25 novembre 2022


18 novembre 2022 - Master Universitario di I livello

18 NOVEMBRE ORE 15.00 CERIMONIA DI APERTURA
MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO - UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ENNA "KORE"
"ESPERTO NELLA PROGRAMMAZIONE DI SERVIZI PER IL CONTRASTO ALLE POVERTÀ EDUCATIVE E MINORILI"


Saranno presenti all'apertura dei lavori:

Prof. Giovanni Puglisi Magnifico Rettore UNI Kore
Prof. Cataldo Salerno Presidente UNI Kore
Dott.Gianmario Gazzi Presidente CNOAS
Prof. Aurelio Angelini Preside di Facoltà di Scienze dell'uomo e della società Uni Kore
Prof. Sergio Severino Direttore Master
Prof. Giuseppe Vecchio Garante Infanzia
Dott. Gugliemo Reale Dirigente Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro Regione Sicilia
Dott. Giuseppe Ciulla Presidente CROAS Sicilia
Prof.ssa Mariella Spoto Presidente Fondazione Assistenti Sociali Sicilia

La cerimonia sarà visibile in streaming sul sito della Kore e all’indirizzo:

indirizzo sito Kore

Locandina cerimonia apertura Master


05 novembre 2022 - Articoli per ''Dimensione professionale del servizio sociale''

𝗔𝗥𝗧𝗜𝗖𝗢𝗟𝗜 𝗣𝗘𝗥 "𝗗𝗜𝗠𝗘𝗡𝗦𝗜𝗢𝗡𝗘 𝗣𝗥𝗢𝗙𝗘𝗦𝗦𝗜𝗢𝗡𝗔𝗟𝗘 𝗗𝗘𝗟 𝗦𝗘𝗥𝗩𝗜𝗭𝗜𝗢 𝗦𝗢𝗖𝗜𝗔𝗟𝗘": 𝗟𝗔 𝗥𝗔𝗖𝗖𝗢𝗟𝗧𝗔 𝗗𝗘𝗜 𝗧𝗘𝗦𝗧𝗜 𝗗𝗜𝗩𝗘𝗡𝗧𝗔 𝗣𝗘𝗥𝗠𝗔𝗡𝗘𝗡𝗧𝗘.
💥 𝗔 𝗗𝗜𝗖𝗘𝗠𝗕𝗥𝗘 𝗜𝗟 𝗣𝗥𝗜𝗠𝗢 𝗡𝗨𝗠𝗘𝗥𝗢 𝗗𝗘𝗟𝗟𝗔 𝗡𝗨𝗢𝗩𝗔 𝗥𝗜𝗩𝗜𝗦𝗧𝗔 𝗗𝗜𝗚𝗜𝗧𝗔𝗟𝗘

📰 La rivista cambia pelle. Sarà 𝗼𝗻𝗹𝗶𝗻𝗲 𝗻𝗼𝗻 𝗽𝗶𝘂̀ 𝘀𝘁𝗮𝗺𝗽𝗮𝘁𝗮, più sostenibile e, molto più di prima, il risultato degli input che arriveranno dagli iscritti. La raccolta testi, foto, proposte sarà costante. Ogni iscritto potrà inviare sollecitazioni e proposte all’indirizzo: info@croas-sicilia.it per incrementare la banca dati degli articoli e per raccontare le tante 𝗱𝗲𝗰𝗹𝗶𝗻𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗽𝗿𝗼𝗳𝗲𝘀𝘀𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗶 𝗔𝘀𝘀𝗶𝘀𝘁𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗦𝗼𝗰𝗶𝗮𝗹𝗲 𝗶𝗻 𝗦𝗶𝗰𝗶𝗹𝗶𝗮.

Ci è sembrato questo il modo migliore di allargare virtualmente la redazione della rivista che aspira a diventare 𝘂𝗻𝗼 𝘀𝘁𝗿𝘂𝗺𝗲𝗻𝘁𝗼 𝗱𝗶 𝗮𝗻𝗮𝗹𝗶𝘀𝗶, 𝗿𝗮𝗰𝗰𝗼𝗻𝘁𝗼, 𝗰𝗼𝗻𝗳𝗿𝗼𝗻𝘁𝗼 𝗲 𝗽𝗿𝗼𝗽𝗼𝘀𝘁𝗮 𝗰𝗵𝗲 𝘀𝗶 𝗿𝗶𝘃𝗼𝗹𝗴𝗲 𝗮𝗻𝗰𝗵𝗲 𝗮𝗹𝗹’𝗲𝘀𝘁𝗲𝗿𝗻𝗼. Uno strumento per affrontare i temi che ci stanno a cuore e contribuire alla costruzione di una società più giusta e solidale dove “nessuno è un Isola”, come ricordato in una delle nostre assemblee nazionali.

➡ Ogni numero conterrà 𝘂𝗻𝗮 𝗼 𝗽𝗶𝘂̀ 𝗶𝗻𝗰𝗵𝗶𝗲𝘀𝘁𝗲, frutto di quello che, ci auguriamo, possa essere un flusso continuo di proposte, articoli di approfondimento e segnalazioni.

✅ Sul prossimo proseguiremo l’approfondimento sugli interventi e le 𝗯𝘂𝗼𝗻𝗲 𝗽𝗿𝗮𝘁𝗶𝗰𝗵𝗲 𝗰𝗼𝗻𝘁𝗿𝗼 𝗹𝗮 𝘃𝗶𝗼𝗹𝗲𝗻𝘇𝗮 𝘀𝘂𝗹𝗹𝗲 𝗱𝗼𝗻𝗻𝗲 e a tutela delle donne maltrattate e abusate.

Nel trentesimo anniversario delle stragi di mafia che hanno scosso l’Italia e determinato la reazione dei siciliani onesti al controllo da parte delle organizzazioni mafiose, il Croas Sicilia ha deciso inoltre di dedicare inoltre un ampio focus della rivista ai temi della 𝗴𝗶𝘂𝘀𝘁𝗶𝘇𝗶𝗮 𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹’𝗶𝗻𝗰𝗹𝘂𝘀𝗶𝗼𝗻𝗲 𝘀𝗼𝗰𝗶𝗮𝗹𝗲 come azioni fondamentali per prosciugare il terreno di coltura della mafia. Lo faremo a partire da alcune storie arrivate al 𝓢𝓸𝓬𝓲𝓪𝓵 𝓦𝓸𝓻𝓴 𝓓𝓪𝔂 e dalle azioni multidisciplinari avviate per arginare il rischio di devianza minorile in città metropolitane come Catania e Messina. Sarà il nostro modo di onorare, nell’anno delle stragi, i giudici 𝗚𝗶𝗼𝘃𝗮𝗻𝗻𝗶 𝗙𝗮𝗹𝗰𝗼𝗻𝗲 e 𝗣𝗮𝗼𝗹𝗼 𝗕𝗼𝗿𝘀𝗲𝗹𝗹𝗶𝗻𝗼 e tutte le altre vittime di mafia, e per ribadire non solo il valore etico della nostra professione ma l’impegno degli assistenti sociali per una Sicilia migliore.

Invitiamo tutti gli iscritti a 𝗿𝗮𝗰𝗰𝗼𝗻𝘁𝗮𝗿𝗲 𝗹𝗲 𝗲𝘀𝗽𝗲𝗿𝗶𝗲𝗻𝘇𝗲 𝗽𝗼𝘀𝗶𝘁𝗶𝘃𝗲 𝗺𝗮𝘁𝘂𝗿𝗮𝘁𝗲 𝗻𝗲𝗶 𝘁𝗲𝗿𝗿𝗶𝘁𝗼𝗿𝗶 di competenza su questo e su altri temi come affido familiare, accoglienza dei profughi all’indomani dell’attivazione della direttiva 55/2021 (che per la prima volta in Europa ha attivato il riconoscimento automatico dello status di rifugiato per i cittadini ucraini in fuga dalla guerra), 𝗹𝗮 𝗹𝗲𝗴𝗴𝗲 𝟭𝟵𝟰 𝗲 𝗶 𝘀𝗲𝗿𝘃𝗶𝘇𝗶 𝘀𝘂𝗹 𝘁𝗲𝗿𝗿𝗶𝘁𝗼𝗿𝗶𝗼 e, più in generale, storie di 𝗯𝘂𝗼𝗻𝗲 𝗽𝗿𝗮𝘁𝗶𝗰𝗵𝗲 𝗱𝗶 𝗶𝗻𝗰𝗹𝘂𝘀𝗶𝗼𝗻𝗲 nei vari ambiti in cui questa si misura (migrazione, giustizia, disabilità, disagio sociale e culturale). Il materiale sarà valutato dalla Commissione comunicazione.

𝗣𝗿𝗼𝗽𝗼𝘀𝘁𝗲 𝗲 𝗮𝗿𝘁𝗶𝗰𝗼𝗹𝗶 𝘃𝗮𝗻𝗻𝗼 𝗶𝗻𝘃𝗶𝗮𝘁𝗶 𝗮𝗹𝗹𝗮 𝗺𝗮𝗶𝗹 𝗶𝗻𝗳𝗼@𝗰𝗿𝗼𝗮𝘀-𝘀𝗶𝗰𝗶𝗹𝗶𝗮.𝗶𝘁. Per le proposte basta un 𝓪𝓫𝓼𝓽𝓻𝓪𝓬𝓽 di poche righe in cui si spiega l’argomento, il territorio, il ruolo di pertinenza e la storia di cui si vorrebbe scrivere (indicando nell'oggetto della mail: "Abstract proposta Rivista Croas Sicilia”).

𝗚𝗹𝗶 𝗮𝗿𝘁𝗶𝗰𝗼𝗹𝗶 (𝗺𝗮𝘅 𝟯𝟲𝟬𝟬 𝗯𝗮𝘁𝘁𝘂𝘁𝗲) corredati da foto ed eventuali grafici o box aggiuntivi possono essere inviati in qualsiasi momento si desidera perché, come detto, la 𝗿𝗮𝗰𝗰𝗼𝗹𝘁𝗮 𝘁𝗲𝘀𝘁𝗶 𝗱𝗶𝘃𝗲𝗻𝘁𝗮 𝗽𝗲𝗿𝗺𝗮𝗻𝗲𝗻𝘁𝗲, indicando nell'oggetto della mail "Articolo Rivista Croas Sicilia”.

‼ Per la realizzazione del primo numero della rivista digitale saranno presi in considerazione gli articoli pervenuti entro e non oltre la data del 05/12/2022.

#giustiziasociale #inclusione #rigenerazione #30legalita #FalconeBorsellino #Croas


04 novembre 2022 - Giustizia: incontro a Roma Tavolo Giustizia Nazionale Cnoas

𝗚𝗜𝗨𝗦𝗧𝗜𝗭𝗜𝗔, 𝗜𝗠𝗣𝗢𝗥𝗧𝗔𝗡𝗧𝗘 𝗜𝗡𝗖𝗢𝗡𝗧𝗥𝗢 𝗔 𝗥𝗢𝗠𝗔 𝗖𝗢𝗡 𝗜𝗟 𝗗𝗜𝗥𝗘𝗧𝗧𝗢𝗥𝗘 𝗨𝗙𝗙𝗜𝗖𝗜𝗢 𝗘𝗦𝗘𝗖𝗨𝗭𝗜𝗢𝗡𝗘 𝗣𝗘𝗡𝗔𝗟𝗘 𝗘𝗦𝗧𝗘𝗥𝗡𝗔 𝗗𝗘𝗟 𝗠𝗜𝗡𝗜𝗦𝗧𝗘𝗥𝗢 𝗦𝗨𝗟𝗟𝗔 "𝗥𝗜𝗙𝗢𝗥𝗠𝗔 𝗖𝗔𝗥𝗧𝗔𝗕𝗜𝗔"
Ieri a #Roma importante incontro del Tavolo Giustizia del #Cnoas con 𝗗𝗼𝗺𝗲𝗻𝗶𝗰𝗼 𝗔𝗿𝗲𝗻𝗮, Direttore dell’Ufficio interdistrettuale esecuzione penale esterna del Ministero della Giustizia. Una giornata di confronto e scambio sul ruolo degli Uepe alla luce della riforma Cartabia, ai fini dell'implementazione a livello territoriale della giusrizia di comunità.

🎤 “Le pene detentive non devono essere l’unica risposta possibile – dice il presidente del Croas Sicilia, 𝗚𝗶𝘂𝘀𝗲𝗽𝗽𝗲 𝗖𝗶𝘂𝗹𝗹𝗮 – Auspichiamo un sistema-giustizia che abbia al centro i diritti della persona. La riforma Cartabia richiede però un rafforzamento degli organici e una nuova organizzazione degli uffici, oltre alla collaborazione tra varie figure professionali. Questo primo incontro è servito a capire meglio come intende procedere il Ministero e ad avere rassicurazioni rispetto a nuove assunzioni”.

🎤 “La riforma Cartabia – aggiunge 𝗠𝗮𝘁𝗶𝗹𝗱𝗲 𝗦𝗲𝘀𝘀𝗮, consigliere Croas Sicilia - oltre a novellare la messa alla prova e il sistema della sanzioni sostitutive alle pene detentive che avranno un forte impatto, in termini di carichi di lavoro, sui funzionari di servizio sociale, affida un ruolo centrale agli Uepe nella costruzione del nuovo modello di giustizia di comunità. Ci attendono giornate di confronto immediato con i colleghi del nostro territorio per scrivere insieme un 𝗺𝗼𝗱𝗲𝗹𝗹𝗼 𝗼𝗽𝗲𝗿𝗮𝘁𝗶𝘃𝗼 𝗺𝘂𝗹𝘁𝗶𝗽𝗿𝗼𝗳𝗲𝘀𝘀𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲 che veda sempre al centro la persona e i suoi diritti e che rafforzi la nostra identità all'interno del sistema giustizia."

Un grazie sentito al nostro nuovo Direttore Generale per l'apertura al confronto, consapevoli delle difficoltà, da superare con spirito propositivo e costruttivo.

Foto Roma 3 novembre 2022


28 ottobre 2022 - Al via a Catania equipe multidisciplinari integrate a favore dei minorenni a rischio di devianza

𝗔𝗟 𝗩𝗜𝗔 𝗔 𝗖𝗔𝗧𝗔𝗡𝗜𝗔 𝗘𝗤𝗨𝗜𝗣𝗘 𝗠𝗨𝗟𝗧𝗜𝗗𝗜𝗦𝗖𝗜𝗣𝗟𝗜𝗡𝗔𝗥𝗜 𝗜𝗡𝗧𝗘𝗚𝗥𝗔𝗧𝗘 𝗔 𝗙𝗔𝗩𝗢𝗥𝗘 𝗗𝗘𝗜 𝗠𝗜𝗡𝗢𝗥𝗜 𝗔 𝗥𝗜𝗦𝗖𝗛𝗜𝗢 𝗗𝗜 𝗗𝗘𝗩𝗜𝗔𝗡𝗭𝗔. 𝗖𝗥𝗢𝗔𝗦 𝗦𝗜𝗖𝗜𝗟𝗜𝗔 𝗧𝗥𝗔 𝗜 𝗙𝗜𝗥𝗠𝗔𝗧𝗔𝗥𝗜 𝗗𝗘𝗟 𝗣𝗥𝗢𝗧𝗢𝗖𝗢𝗟𝗟𝗢 𝗘 𝗗𝗘𝗜 𝗧𝗔𝗩𝗢𝗟𝗜 𝗧𝗘𝗠𝗔𝗧𝗜𝗖𝗜
Ieri giornata importante a Catania per gli interventi sociali a favore dei minori a rischio di devianza. Il Croas Sicilia con il presidente Giuseppe Ciulla ha partecipato in Corte d’Appello alla riunione dell’𝗢𝘀𝘀𝗲𝗿𝘃𝗮𝘁𝗼𝗿𝗶𝗼 𝗽𝗲𝗿 𝗹𝗮 𝗽𝗿𝗲𝘃𝗲𝗻𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗶 𝗳𝗲𝗻𝗼𝗺𝗲𝗻𝗶 𝗱𝗶 𝗱𝗲𝘃𝗶𝗮𝗻𝘇𝗮 𝗴𝗶𝗼𝘃𝗮𝗻𝗶𝗹𝗲 𝗻𝗲𝗹𝗹’𝗮𝗿𝗲𝗮 𝗺𝗲𝘁𝗿𝗼𝗽𝗼𝗹𝗶𝘁𝗮𝗻𝗮 𝗱𝗶 𝗖𝗮𝘁𝗮𝗻𝗶𝗮 e siederà ai 3 tavoli tematici che saranno avviati. L’incontro è servito anche a sottoscrivere due protocolli d’intesa per intervenire in maniera coordinata a protezione dei giovani a rischio di devianza.

Il primo protocollo, firmato anche dal Croas , istituisce 𝗘𝗾𝘂𝗶𝗽𝗲 𝗺𝘂𝗹𝘁𝗶𝗱𝗶𝘀𝗰𝗶𝗽𝗹𝗶𝗻𝗮𝗿𝗶 𝗶𝗻𝘁𝗲𝗴𝗿𝗮𝘁𝗲 (𝗘.𝗠.𝗜.) al servizio dell’Autorità giudiziaria. Il secondo, invece, avvia il progetto denominato " CIAK....Un processo simulato per evitare un vero processo" , con l'obiettivo di coinvolgere attivamente gli studenti nella simulazione di un processo penale minorile effettuata in una aula giudiziaria vera e propria.
“L’approccio multidisciplinare è quello che auspichiamo da sempre”, dice il presidente del Croas Giuseppe Ciulla. “Per me – aggiunge – la soddisfazione è doppia perché da operatore a servizio della Giustizia minorile so bene quanto la collaborazione tra istituzioni e competenze diverse sia importante per elaborare strategie di intervento mirate e di lungo periodo. Interessante anche il progetto ‘Ciak, un processo simulato per evitare un processo vero’ che coinvolgerà le scuole della città metropolitana nel corso del prossimo triennio”.

Tra le finalità di questo secondo protocollo c’è quella di sensibilizzare i ragazzi sui temi della legalità, della giustizia e della democrazia anche attraverso la simulazione del processo penale minorile.

Oltre al Presidente del Croas Sicilia compongono le E.M.I.: i titolari degli Uffici Giudiziari di Catania e Caltagirone, dal Commissario Straordinario della Città Metropolitana, dai Sindaci dei Comuni capofila dei Distretti Socio-sanitari, dal Direttore Generale dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Catania e dai rappresentanti del Centro per la Giustizia Minorile, dell' Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza e dei Consigli dell'Ordine degli avvocati di Catania e Caltagirone.

In allegato le immagini della giornata.

Scarica il file


24 ottobre 2022 - AVVISO AGLI ISCRITTI - Chiusura triennio formativo 2020/2022

Gentile Collega,
Il 31 dicembre 2022 termina il triennio formativo nel corso del quale ciascun iscritto all’Albo degli assistenti sociali deve aver conseguito 60 crediti, di cui 15 deontologici.
E’ utile ricordare che la formazione continua, oltre ad essere fondamentale per accrescere competenze e stare al passo con le novità che attengono alla professione, è un obbligo per tutti gli iscritti all’Albo (leggi qui per saperne di più https://www.croas-sicilia.it/La-Professione/Formazione-continua.html ).
Pertanto, Ti invito a verificare la situazione accedendo all’area riservata personale https://www.cnoas.info/cgi-bin/cnoas/ar.cgi.
Stesso termine, il 31 dicembre 2022, è valido per assolvere il debito formativo deontologico di coloro i quali nel triennio formativo 2017/2019, pur avendo conseguito 60 crediti in totale non hanno maturato 15 deontologici, tanto per evitare di incorrere in un illecito disciplinare.
Oltre ai corsi organizzati e accreditati , in webinar ed in presenza da agenzie e enti convenzionati con il Croas, tutti gli iscritti, nella propria area riservata https://www.cnoas.info/cgi-bin/cnoas/ar.cgi , potranno frequentare i corsi Fad organizzati da CNOAS e FNAS, in allegato, completandoli entro il 31 dicembre 2022 per avere riconosciuti i crediti nell’attuale triennio.
Un cordiale saluto


Il Presidente del Croas Sicilia
Giuseppe Ciulla

Fad attive nell'Area riservata


03 ottobre 2022 - 3 OTTOBRE - GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL'ACCOGLIENZA

Il 𝟯 𝗼𝘁𝘁𝗼𝗯𝗿𝗲 𝗱𝗲𝗹 𝟮𝟬𝟭𝟯 a largo di #Lampedusa, 368 migranti hanno perso la vita nel naufragio dell'imbarcazione su cui viaggiavano.

Da alllora l'#Uhncr ha calcolato che altre 𝟮𝟯 𝗺𝗶𝗹𝗮 𝗽𝗲𝗿𝘀𝗼𝗻𝗲 𝘀𝗼𝗻𝗼 𝗺𝗼𝗿𝘁𝗲 o risultano disperse nel mar #Mediterraneo.

Numeri terribili che impongono 𝗽𝗼𝗹𝗶𝘁𝗶𝗰𝗵𝗲 𝗽𝗶𝘂̀ 𝘂𝗺𝗮𝗻𝗲 𝗲 𝘀𝗼𝗹𝗶𝗱𝗮𝗹𝗶.

Noi ci siamo. A lavoro, in silenzio, ogni giorno.

Per costruire #comunità, #accoglienza, #futuro

Scarica il file


23 settembre 2022 - #ELECTION DAY - IL CROAS E I CANDIDATI

Non abbiamo guardato ai partiti ma alla disponibilità all’ascolto rispetto ai temi che come assistenti sociali abbiamo voluto evidenziare in questa campagna elettorale e che sono i temi che ci appartengono. #parliamodipersone non è uno slogan è quello che ci interessa. E a chi ha accolto questa premessa abbiamo aperto le nostre porte virtuali.
Ci hanno scritto in tanti ed ognuno ha illustrato i suoi obiettivi. Un grazie anche ai colleghi del CDA di Fondazione Assistenti Sociali Sicilia, Maria Spoto e Mariolina Di Salvo, ed ai Consiglieri nazionali dell'Ordine, Corrado Parisi e Filippo Santoro, per essere stati con noi durante gli incontri con i candidati.
Qui un report completo e trasparente di tutti gli incontri e degli impegni presi dai candidati:

Lunedì 19 settembre

Ore 17:00 - Francesco Colianni (MPA) - Candidato Assemblea Regionale EN
Ha ribadito “l’impegno per portare avanti le stabilizzazioni degli assistenti sociali negli enti locali e nelle Asp per garantire i LEA a tutti. Mi batterò – ha detto - per riavviare il Tavolo di integrazione sociosanitaria”

ore 19:00 - Carmela Tata (MPA) - Candidata Assemblea Regionale SR
Ha sottolineato l’importanza di progettare “servizi pro- attivi con la partecipazione del territorio e realizzare l’integrazione socio sanitaria”. Ma ha anche espresso la volontà di creare “staff permanenti formati da tecnici per supportare l’operato politico”.

ore 20:00 - Dario Safina (PD) - Candidato Assemblea Regionale TP
Ha focalizzato l’attenzione sulla necessità di “Incrementare la rete del Terzo Settore e di potenziare la rete del welfare territoriale”. Tra gli altri punti espressi, l’intenzione di “impegnarsi per la formulazione di linee guide coerenti con le problematiche vigenti”.

Martedì 20 settembre

ore 18:30 - Barbara Mirabella (FDI) - Candidata Assemblea Regionale CT
Ha espresso la necessità di garantire “la presenza degli assistenti sociali nei tavoli tecnici della Regione” e di avviare una “cooperazione con gli assistenti sociali”.

ore 19:30 - Concetta Carbone (AZione - IDV) - - Candidata Camera Uninominale SR
Ha rivendicato l’azione del suo partito e la collaborazione avviata con il Cnoas. “Il Sud – ha detto - adesso ha risorse che possono finalmente eliminare il gap sino ad ora avuto e da deputato intendo lavorare perché ciò avvenga. Da Assessore nel Comune di Siracusa ho avviato azioni a sostegno delle donne e dei bambini con asili aperti tutto l’anno. E ho lavorato per garantire il livello di assistenti sociali con il rapporto 1:5000: è pronto infatti il concorso per avere assistenti sociali non più precarie, ma con contratti a tempo indeterminato’’

Mercoledì 21 settembre

ore 18:30 - Luigi Genovese (MPA) - Candidato Assemblea Regionale ME :
Ha focalizzato l’attenzione soprattutto sui giovani: “In Sicilia – ha detto - va ridisegnata la prospettiva futura per i giovani. È necessaria una amministrazione più smart, utilizzando le nuove tecnologie. Mi impegnerò per una visione corale delle questioni, utilizzando e coinvolgendo Istituzioni, Ordini, ed esperienze significative. L’esperienza del mio mandato mi permetterà di lavorare con più incisività sulle politiche sociali, nel rispetto delle norme che già esistono ma non vengono applicate”.

ore 21:30 - Nino Bartolotta (PD) - Candidato Assemblea Regionale ME:
Ha puntato l’attenzione soprattutto sul tema del lavoro e sulla importanza strategica dei distretti sanitari. “Urgono efficaci e innovative politiche per il lavoro, per i giovani e per le imprese – ha detto - oltre che una rivisitazione della legislazione che disciplina la Regione e i rapporti tra la stessa e gli enti locali. L’organizzazione regionale è elefantiaca e ha frenato lo sviluppo dei territori. Pensiamo ad un nuovo disegno che esalti i distretti socio sanitari, luogo per eccellenza in cui sviluppare le politiche sociali”

Giovedi 22 settembre

ore 15:30 - Francesco Occhipinti (FI) - Candidato Assemblea Regionale SR
Ha sottolineato un “Impegno massimo alla collaborazione con l’Ordine, nell’”ascolto dei bisogni” e in materia di “integrazione sociosanitaria e stabilizzazione degli assistenti sociali nei Comuni”.

ore 20:00 - Manuel Mangano (Azione- IDV) - Candidato Assemblea Regionale SR
“Il Dialogo come modus operandi”. Questo il primo punto messo in evidenza. Ha parlato di “dialogo costruttivo con tutti gli attori sociali, ma anche con i tecnici sui molteplici temi sociali e di
''Integrazione”, individuando “nella cooperazione, lo strumento per mettere fine a politiche di tipo assistenzialistico”.

Venerdì 23 settembre

ore 16:00 - Cristina Cannistrà (M5S) - Candidata Assemblea Regionale ME
Ha sottolineato l’importanza di una “integrazione sociosanitaria anche attraverso un lavoro condiviso tra i due assessorati”. Una strategia “fondamentale soprattutto per la disabilità”. Altro impegno durante il confronto: “Stabilizzazione degli assistenti sociali di tutti i distretti e monitoraggio costante sull’utilizzo delle risorse”

ore 16:45 - Valentina Chinnici (Pd) – Candidata Assemblea Regionale PA
“Fondi per il sociale vincolati allo scopo”. Questo il punto principale sottolineato nel suo intervento. “Non è possibile che i fondi destinati alle attività sociali e a servizi essenziali siano sottoposti a vincoli di bilancio che li ingessino e li blocchino nell'avanzo vincolato”. Tra le proposte: “un intergruppo trasversale all’Ars sulle questioni sociali, un confronto continuo con l’Ordine degli Assistenti sociali e un coinvolgimento dello stesso su tavoli specifici”.

Abbiamo ricevuto anche alcune lettere: dal candidato alla presidenza della Regione, Gaetano Armao che ci ha inviato il proprio programma in materia di interventi sociali e un intervento da parte di Vanessa Ferreri candidata con M5S alla Camera (allegati)

Scarica il file